Societ? di Educazione Fisica Virtus

News

Eventi

La Virtus compie 144 anni. Premiati i nostri talenti

E-mail Stampa PDF

Una grande famiglia. Questa è la parola giusta per descrivere cosa è oggi la SEF Virtus, una delle società più antiche e gloriose del panorama sportivo bolognese e italiano: una vecchia “Signora” di 144 anni, che dal 1871, attraverso le sue sezioni, promuove sport ed educazione ai giovani.

E proprio nel giorno del suo 144esimo compleanno, la grande famiglia Virtus si è voluta riunire ancora una volta, al gran completo, come vuole la tradizione. Il 20 gennaio al ristorante "Nonno Rossi" di Bologna c’erano proprio tutti: dirigenti, atleti, ospiti istituzionali. La cena sociale ha richiamato rappresentanti di sei sezioni sportive che ad oggi costituiscono la SEF - atletica leggera, baseball, calcio, ginnastica, scherma e tennis - per una serata in compagnia.

Cena SEF 2015 torta 2

Protagonisti sono stati ancora una volta i giovani talenti Virtus, ragazzi e ragazze appartenenti alle varie sezioni che si sono particolarmente distinti nel 2014, raggiungendo traguardi importanti e portando in alto il buon nome della V Nera. Secondo tradizione, a loro è stato consegnato un premio come riconoscimento dell'attenzione e della rilevanza che la Casa madre Virtus da sempre ripone nelle sue giovani promesse, in una spinta costante verso lo sviluppo e l'educazione sportiva delle nuove generazioni. Questi i premiati:

ATLETICA: Diego Aldo Pettorossi - Mirco Sazzini - Alessandro Xilo
BASEBALL: i dirigenti Marzio Zamboni e Vincenzo Aurilia
CALCIO: l'allenatore della Prima squadra, Marco Passini
GINNASTICA: Team Cheerleading: Silvia Sturani, Beatrice Campedelli, Francesca Luppi, Martina Fortini, Edoardo Boniello, Nicolas Poluzzi, Alberto Rizzi,  Serghei Farina
SCHERMA: Maria Ludovica Isani - Nico Ferioli - Giuliano Pianca
TENNIS: Andrea Veronesi - Marco Biagini

Cena SEF 2015 totale

Anche quest'anno sono stati diversi gli ospiti istituzionali che hanno voluto partecipare al compleanno SEF: Giancarlo Galimberti (Giunta regionale Coni Emilia-Romagna), Rino Lolli (Delegato Provinciale Coni Bologna), Davide Grilli (Commissione Sport Quartiere Savena), la Banca di Bologna e il Presidente della Fondazione Carisbo, Leone Sibani.

Forni

A prendere per primo la parola è stato il Presidente della SEF, Angelo Forni, che si è congratulato con le sezioni e ha voluto sottolineare quanto di buono fatto in questi anni, in mezzo a tante difficoltà. In primis, il tanto agognato "ritorno a Casa" della SEF, grazie al completamento della ristrutturazione della storica sede di via Valeriani, in cui sono finalmente tornati a brillare i trofei e i tanti ricordi di una storia ultracentenaria. In questo contesto, è stata anche sottolineata l'importanza del progetto di riordino e inventariazione dell'archivio storico della SEF - portato avanti dal vice Presidente SEF Luciana Sacchetti con le archiviste Marta Magrinelli e Melania Mezzetti - che sta gradualmente riconsegnando alla città un patrimonio di immagini e documenti di grande valore e che chiunque potrà consultare grazie alla sua completa digitalizzazione.

Durante la serata, proprio Luciana Sacchetti, in compagnia di Stefano Vitali, numero uno della Soprintendenza Archivistica dell'Emilia-Romagna, ha annunciato che il patrimonio documentale bianconero - da tempo entrato nel progetto "Bologna una città degli archivi" - dal prossimo marzo sarà consultabile da tutti online.

Cena SEF 2015 torta

La serata di festa ha avuto anche quest'anno il suo momento ludico, grazie ad alcuni giochi ideati da Antonio Pallone (presidente sezione calcio) che hanno coinvolto i presenti: una "caccia al tesoro" davvero particolare e tanti indovinelli estremamente cervellotici a cui dare una risposta.

Nessun premio per i vincitori, ma tante sane risate.

 


 

 


 

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 22 Aprile 2015 10:00 )  
You are here: